Nuova sede distaccamento Vigili del Fuoco Augusta

Siracusa -

La nuova sede del distaccamento dei vigili del fuoco di Augusta, terminati i lavori, sarà in consegna ufficiale da parte del Comune di Augusta, ente appaltante dell’opera. Opera Pubblica fondamentale per le esigenze del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco facente parte del sistema di soccorso provinciale e regionale. L’attuale sede del distaccamento è in affitto, con aggravio di costi per l’erario, ed in particolare non è più adatta ed efficiente per rispondere ai nuovi standard dei vigili del fuoco.

Una storia lunga e per certi versi emblematica che questa Organizzazione Sindacale ha riesumato dai cassetti della burocrazia dove giaceva ferma dal lontano 1993. Fu la giunta dell’allora Presidente della regione Sicilia Giuseppe Campione con la delibera numero 362 del 16.09.1993 a dare il via alla costruzione della nuova sede del distaccamento di Augusta. Nel 2010, grazie all’impegno della scrivente Organizzazione Sindacale e ai vari incontri istituzionali con gli enti preposti, il progetto venne rimodulato con una nuova delibera di Giunta Regionale la 285/16.10.2010 per un importo di euro 4.251.655,129 (Fondi Legge 433/1991).

Fondi per la ricostruzione e la rinascita delle zone colpite dagli eventi sismici del 13/16 dicembre 1990 di cui quest’anno ricorre il trentennale anniversario. Nel luglio 2011 viene indetta la conferenza dei servizi, presso il Dipartimento di Protezione Civile per rimodulare il progetto sulla base della nuova delibera regionale. Cala un silenzio tombale perché nel contempo al comune di Augusta il sindaco protempore si dimette. Si ricomincia come al gioco dell’oca e si torna alla prima casella. Ripartiamo dopo due anni circa.

Il 6 febbraio 2013 la scrivente O.S. viene convocata personalmente dal Commissario Antonino La Mattina, nominato commissario straordinario del comune di Augusta dal Presidente della regione insieme al nuovo RUP. Si illustrano le problematiche che hanno rallentato l’inizio della realizzazione dell’opera. Il 7 marzo 2013 su proposta del ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri si scioglie il consiglio comunale megarese per infiltrazioni mafiose. A ottobre 2013, dopo l’ennesima richiesta viene inviata una nota da parte del RUP. Il 6 dicembre 2013 la pratica finalmente viene chiusa, dopo 20 anni, e la documentazione inviata all’UREGA di Siracusa prima, e Palermo dopo, per le approvazioni.

Finalmente iniziano i lavori a luglio 2017 subiscono una interruzione due mesi dopo e il termine dei lavori è previsto per aprile 2019. Siamo giunti a settembre 2020 chiediamo, come Organizzazione Sindacale, al Sindaco protempore di conoscere la data di consegna dell’immobile interamente completato. Ci comunicano con una nota che sono in corso collaudi e allacci alla rete dei servizi. Lo scorso 10 dicembre chiediamo al nuovo Sindaco, insediatosi lo scorso mese, un incontro per un breve saluto e per conoscere gli ultimi sviluppi e soprattutto per sapere la data di consegna dell’importante opera pubblica attesa da 30 anni. In considerazione del fatto che l’attuale e unica sede del Comando di Siracusa è in affitto e in condizioni non più accettabili, date le numerose esigenze di manutenzione ordinaria e straordinaria, attualmente è in uno stato per nulla conforme agli standard dei VVF. Chiediamo, dunque, al nuovo Sindaco l’incontro di cui sopra e un’accelerazione delle operazioni propedeutiche per la consegna dell’immobile in tempi ragionevolmente brevi.

 

Il Coordinatore Provinciale USB VVF Siracusa

Giovanni Di Raimondo

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati