La Prefettura e il Comune di Catania garantiscano un tetto alle famiglie sfrattate per morosità non colpevole

Catania -

ASIA, l'associazione Inquilini e Abitanti dell'USB, chiede alla Prefettura e al Comune di Catania di farsi carico dell’acuirsi dell'emergenza abitativa a causa degli sfratti indiscriminati determinati dalla fine del blocco avvenuta l'1 luglio.

ASIA USB Catania chiede di assegnare gli alloggi pubblici sfitti, di aumentare le soluzioni di accoglienza provvisoria e di ridurre i tempi burocratici per le collocazioni. Con l'entrerà in vigore dello sblocco degli sfratti tantissime famiglie si ritroveranno a giorni senza casa e senza che vi sia una soluzione abitativa per loro.

In realtà a Catania non c'è mai stato un piano abitativo. E in seguito alla pandemia non sono stati predisposti da parte del Comune e della stessa Prefettura strumenti per evitare la crisi abitativa una volta entrato in vigore lo sblocco degli sfratti. E non è possibile che sfratti per morosità non colpevole mettano per strada interi nuclei familiari.

Anche e soprattutto per questo motivo ASIA USB Catania continua a chiedere un incontro urgente con la Prefettura e con le istituzioni locali, incontri fino ad oggi negati.

ASIA USB CATANIA

Via Caltanissetta 3

Tel.349 2926242

Email catania.asia@usb.i

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati