SiciliaFederazione Regionale

Docente sanzionato al Cascino di Palermo: USB chiede sospensione della sanzione e invio ispettori

Nella giornata di domani il prof. Del Prete Luigi, membro dell'esecutivo nazionale USB P.I. - SCUOLA, chiederà all'USR Sicilia e all'A.T. di Palermo un intervento immediato che eviti la sanzione irrogata al docente palermitano, sospeso per due giorni con trattenuta dello stipendio per non aver firmato i fogli "volanti" di rilevazione in ingresso e uscita presso l'IPSSAR "F.P.CASCINO" di Palermo. Contestualmente la nostra organizzazione sindacale chiederà l'invio degli ispettori per verificare l'operato del Dirigente Scolastico in merito all'istruttoria messa in atto e alla punizione inflitta al docente.
Il docente in questione, stimato docente specializzato, non potrà nei giorni 20 e 21 dicembre seguire gli alunni disabili e il gruppo classe assegnato, con ricadute negative sul diritto allo studio degli alunni, diritto allo studio che lo stesso docente aveva cercato di garantire nei mesi scorsi non assentandosi mai(unica assenza per recupero successivo al referendum del 4 dicembre).
Troviamo gravissimo che un docente presente regolarmente a scuola, che ha firmato il registro di classe tutti i giorni, sia sanzionato con la perdita dello stipendio per non aver firmato fogli "volanti" di rilevazione in ingresso ed uscita, non previsti dalla normativa attuale e che inoltre il dirigente scolastico si è sempre rifiutato di timbrare e vidimare.
Chiederemo all'USR Sicilia e all'AT di Palermo di intervenire subito e consentire al docente di recarsi regolarmente a scuola il giorno 20 e 21 dicembre.