Organico di sostegno: resoconto dell'incontro tra USB e USP di Catania

Giorno 17 febbraio si è svolto nei locali di via Coviello un incontro tra Ufficio Scolastico Territoriale e Unione Sindacale di Base, come più volte richiesto da questa O.S., per discutere del problema degli organici di sostegno. Assieme alla delegazione dell'USB erano presenti i responsabili del sostegno di ogni ordine e grado dell'Ufficio Scolastico e il Funzionario Vicario Rosita D'orsi.

 

La nostra delegazione ha rilevato che non solo la dotazione di insegnanti di sostegno riconosciuta dall'USR per l'a.s. 2013/14, ma anche la richiesta iniziale dell'UST apparivano, e si sono effettivamente rivelate, insufficienti rispetto ai bisogni delle scuole e degli studenti diversamente abili, nonché sottodimensionate rispetto al quadro normativo vigente, tanto da imporre in moltissime scuole l'applicazione di un rapporto 1:4 tra insegnante di sostegno e alunni certificati con l'art. 3 comma 1 della legge 104/92. Abbiamo quindi chiesto che l'ufficio scolastico si impegnasse a richiedere per il prossimo anno scolastico, un organico di sostegno che, nel rispetto della normativa attuale, garantisca il rapporto 1:1 per gli alunni con art. 3 comma 3, e il rapporto 1:2 per gli alunni con art. 3 comma 1. L'ufficio scolastico ha garantito anche per il prossimo anno il massimo impegno di sempre, senza tuttavia dare segno di volere accogliere nel dettaglio né la richiesta, né i rilievi dell'USB.  

 

Considerato che le circolari interne delle istanze superiori non possono scavalcare, aggirare e contraddire la normativa in vigore, giudicheremo, valutando gli atti concreti e ufficiali, se l'ufficio scolastico intenderà effettivamente muoversi in sintonia con la legislazione vigente e con gli orientamenti univoci della giurisprudenza nazionale.  

 

Nell'attesa invitiamo tutti i colleghi referenti di sostegno e tutti i dirigenti scolastici della provincia ad avanzare richieste di organico di sostegno per il prossimo anno in ragione del rapporto 1:1 per gli alunni con art. 3 comma 3 e 1:2 per gli alunni con art. 3 comma 1. Si invitano, inoltre, le famiglie, gli insegnanti di sostegno e tutti i soggetti interessati a contattare l'USB per intraprendere azioni legali finalizzate al riconoscimento del diritto negato al sostegno e per la tutela dei lavoratori.

 

USB Scuola Catania